Emanuele Tiberi

Hempiness Music Festival è un festival musicale e culturale concepito come tributo al nostro caro amico Emanuele Tiberi venuto tragicamente a mancare nell’estate del 2018.

Hempiness Music Festival avrà luogo nello splendido contesto della valle di Norcia, sullo sfondo del Parco Nazionale dei Monti Sibillini: oltre ad offrire concerti di caratura internazionale, durante il festival si svolgeranno seminari e workshop riguardanti l’agricoltura sostenibile e ispirati ai numerosi progetti che Emanuele stava perseguendo.

L’evento coinvolge attivamente quelli che sono stati i più stretti collaboratori artistici di Emanuele, in Italia e all’estero, le band Will and the People e Sticky Fingers con i rispettivi management e le agenzie Tried Agency e La Tempesta Concerti.

Sostenibilità

L’evento è stato organizzato nel massimo rispetto ambientale coerentemente con i valori di crescita sostenibile che ci proponiamo di divulgare.

Un festival praticamente a rifiuti-zero, prediligendo l’utilizzo di materiali biodegradabili e compostabili e adottando strategie di gestione atte a minimizzare la produzione di rifiuti e ottimizzarne la raccolta;

La maggior parte delle infrastrutture verrà realizzata utilizzando materiali riciclabili e riutilizzabili che potranno essere impiegati anche per le edizioni future.

Sarà inoltre incoraggiato l’utilizzo dei mezzi pubblici e del travel sharing per raggiungere i luoghi del festival, in modo da limitare l’impatto ambientale ed il traffico.

Norcia ed il terremoto

Nel 2016 Norcia è stata colpita da un terremoto di magnitudo 6.6, il più forte da decenni in Italia. Tra le molte abitazioni e monumenti storici distrutti, la basilica medievale di San Benedetto al centro della città è completamente crollata ad eccezione della sua facciata. La popolazione fu allora evacuata e nel 2019 la maggior parte della comunità vive ancora in unità abitative d’emergenza.

Come associazione di promozione sociale, crediamo fortemente che il coinvolgimento della comunità locale sia una premessa necessaria per avviare la ricostituzione del tessuto socioeconomico della città, specialmente in un momento tanto delicato come quello della ricostruzione post sisma.

Il programma, ricco di esibizioni ed attività, vuole essere in primo luogo un’occasione di aggregazione per l’intera comunità Nursina. A tal proposito, abbiamo coinvolto gli alunni delle scuole elementari e medie, le istituzioni, le altre associazioni locali di promozione sociale e le attività commerciali e produttive.